Archivio mensile:aprile 2016

Alla scoperta del FUOCO!

Standard

Secondo laboratorio sensoriale ed esperienziale “Alla scoperta dei 4 elementi”: i bambini sono liberi di esplorare, toccare, modificare ogni stimolo presente nell’ambiente, giocando con gli elementi della natura, accompagnati dalla musica, per vivere esperienze piacevoli che giovano alla maturazione senso-percettiva e motoria.

Cippy ci porterà a giocare nel suo circo, ci farà provare i suoi strumenti e ci divertiremo con il suo magico cerchio…

Laboratorio fuoco

Annunci

Serata tematica: “Che cos’è una fiaba?”

Standard

Che cos’è una fiaba? quali fiabe raccontare? a quale età? quali sono i significati di alcuni fiabe? Una serata per entrare nel mondo fantastico delle fiabe e per scoprire la loro valenza educativa.

Conduce: Laura Carbonati, psicologa perinatale.

serata fiaba

 

Il Centro Maia consiglia…

Standard

Quando il vostro bimbo imparerà a stare seduto da solo, il suo desiderio di esplorare e conoscere il mondo attraverso i sensi sarà coadiuvato e potenziato dall’utilizzo delle manine, finalmente libere.
Uno strumenti proposto dalle educatrici di asilo nido ai bambini dai 6 mesi in poi è il cestino dei tesori, ideato dalla pedagogista inglese Elinor Gildschmied. Questa attività, estremamente interessante ed appagante per i vostri piccoli, può benissimo essere riproposta a casa.
Afferrando, osservando, portando alla bocca gli oggetti del cestino, ascoltandone i suoni prodotti, i bambini fanno esperienza di materiali  e forme differenti e la loro naturale predisposizione alla ricerca ed alla curiosità verso il mondo è stimolata e potenziata.
Il cestino dei tesori è facile da creare, si possono utilizzare ( anzi, è preferibile) oggetti di uso comune già presenti in casa che verranno poi sostituiti quando usurati.
Gli oggetti proposti dovrebbero essere costituiti da materiali naturali, è dunque preferibile evitare la plastica, molto poco appagante dal punto di vista sensoriale.
Qui di seguito un elenco di materiali utili alla creazione del cestino, da sostituire anche ogni volta che viene riproposta l’attività:
Pigne
Sassi
Piume
Spugne naturali
Mele
Agrumi
Palline di lana
Pennelli
Tappi di sughero
Piccoli utensili in legno
Cucchiaio
Mollette da bucato
Mazzi di chiavi
Piccoli oggetti di stoffa
Rotoli di cartone
Scatolette

È bene che gli oggetti non siano mai usurati o rovinati, dunque è importante “prendersi cura” del cestino dei tesori che, come suggerisce il nome, deve contenere elementi preziosi, curati ed interessanti. Quando l’interesse del vostro piccolo sembra scemare, sostituite alcuni oggetti con elementi nuovi, per poi riproporre i precedenti in futuro. Il vostro cestino sarà così sempre bello, sempre interessante, sempre pieno di “tesori”!
Sarà meraviglioso osservare il vostro bimbo scegliere, conoscere e studiare questi oggetti.

Buon divertimento!

(A cura di: educatrice Alice Di Leva)

Il Centro Maia consiglia…

Standard

NINNA NANNA ESTONE

per coro femminile e orchestra d’archi.

di

Arvo Pärt

 

Una dolce e semplice melodia si snoda su un tappeto di archi pizzicati e, poco dopo, una seconda voce si unisce formando un’armonia estatica e cullante. Una musica per grandi e piccini che trasmette un senso di pace, rilassamento e serenità.

Buon ascolto!

A cura di: Musicoterapista Elisa Mazzella)

Alla scoperta dell’ARIA!

Standard

Primo laboratorio sensoriale ed esperienziale “Alla scoperta dei 4 elementi”: i bambini sono liberi di esplorare, toccare, modificare ogni stimolo presente nell’ambiente, giocando con gli elementi della natura, accompagnati dalla musica, per vivere esperienze piacevoli che giovano alla maturazione senso-percettiva e motoria.

Cippy ci porterà a giocare sulla sua nuvola dove tutto è morbido e leggero, ci farà salire sulla sua altalena e ci divertiremo con la sua palla gigante…

 

Laboratorio aria

Lettura e laboratorio creativo

Standard

Elisa Mazzella, pedagogista e musicoterapista, condurrà i bambini nella magia della lettura stimolando la capacità e il piacere dell’ascolto, la naturale creatività e lo star bene con gli altri. Ci si divertirà con parole, carta, stoffe, colori ed altri “magici ingredienti”, per creare una storia da vedere, toccare e raccontare.

Laboratorio lettura

Il Centro Maia consiglia…

Standard

Continua la nostra rubrica settimanale…

Oggi per voi…una RICETTA!

Buon Appetito! 🙂


 

Pappa al pesto di asparagi (per 2/3 dosi)

asparagi

Ingredienti:

  • un mazzetto di asparagi
  • due cipollotti
  • due cucchiai di mandorle tritate
  • un cucchiaio di olio extra vergine di oliva
  • due cucchiai di ricotta vaccina
  • due cucchiai di parmigiano

Pulite le verdure e sbollentatele in un litro di acqua.  Quando saranno cotte prelevatele dall’acqua e mettetele in un contenitore stretto dai bordi alti. Aggiungete un mestolo di brodo, l’olio e le mandorle e tritate con il frullatore a immersione.

Se avete del basilico aggiungetene 3/4 foglioline, sarà perfetto!

 

Questo “pesto” e il brodo si conservano in frigo, in contenitori chiusi ermeticamente, per un paio di giorni.

 

Per i più piccini:

Prelevate il quantitativo per una pappa, stemperate con un po’ di brodo e scaldate in un pentolino. Aggiungete la ricotta e il parmigiano. Potete aggiungere qualche cucchiaino di pastina o di riso per completare il piatto.

Per tutta la famiglia:

Utilizzate il “pesto” come condimento per la vostra pasta!

 

(Fonte:http://www.babygreen.it/2013/05/ricette-svezzamento-il-quasi-pesto-primaverile. Consultato il 10/04/2016)

 

La dietista informa…

Gli asparagi sono una verdura primaverile. Sono ricchi di fibre, che aiutano le funzioni intestinali, di acido folico, vitamine (A,C,E e del gruppo B) e sali minerali,  indispensabili per una sana crescita del bambino.

Le sostanze antiossidanti contenute in questi ortaggi ne fanno un alimento utile nella prevenzione di alcuni tipi di tumori, malattie neurologiche e cardiovascolari.

Sono quindi un prezioso alimento non solo per i bambini ma anche per i grandi.

…e che sorpresa quando si va a fare la pipì 😉

 

(a cura di: dietista Marcella Serioli)

Festa di PRIMAVERA 24 APRILE

Standard

Gli operatori del Centro Maia sono lieti di invitarvi alla prima edizione della

“FESTA DI PRIMAVERA” 2016.

Un momento di incontro e condivisione rivolto a tutte le famiglie del territorio che vorranno partecipare all’iniziativa.

La festa si terrà DOMENICA 24 APRILE presso i locali ed il cortile di Ca’ Nostra (Scuola dell’Infanzia Papa Giovanni, meglio conosciuta come “Asilo Tre Ponti”).

La giornata comincerà alle 11.15 con spazi gioco e attività creative rivolte ai bambini di tutte le età. Per i più piccoli sarà allestito un angolo morbido con giochi sensoriali e libricini.

Dalle 11.30 ci sarà la possibilità di farsi fotografare da Silvia Perego in “RITRATTI DI FAMIGLIA”; il Centro Maia regalerà la prima stampa, disponibile presso lo studio della fotografa. Per info clicca qui: Perego Silvia Fotografa

Alle 12.30 PRANZO A BUFFET con “Sfizioserie di Primavera” (anche Veg e Vegan):

Costi:   € 15,00 adulto – € 10,00 a bambino (dai 3 ai 10 anni).

 

Nel pomeriggio “GIOCHI DI FAMIGLIA”, per tutte le età, alla riscoperta dei giochi tradizionali.

E’ necessario prenotarsi entro lunedì 18 aprile 2016

chiamando il numero 340.2815278.

Il ricavato della giornata sarà devoluto alla realizzazione del Progetto “Home Visiting 0-6 anni”, a favore di quelle famiglie del territorio che vivono situazioni di vulnerabilità psicologico-sociale, che hanno figli di età compresa tra  0 e 6 anni.

Per saperne di più sul progetto, clicca sul seguente link Home visiting 0-6 anni

Ringraziamo la Scuola Materna Papa Giovanni di Arona per averci offerto l’utilizzo dei locali di Ca’ Nostra.

Scarica il volantino: Volantino Festa Primavera

image

Il Centro Maia consiglia…

Standard

Da questo mese ogni lunedì i professionisti del Centro Maia offriranno consigli e proposte per genitori e bambini…. Seguiteci!

Oggi, la nostra nuova rubrica propone una lettura, consigliata da Elisa Mazzella, pedagogista e musicoterapista.


 

MAMMA LINGUA.

Ventuno filastrocche per neonati e per la voce delle mamme.

Pubblicato a Cagliari dalla Libreria Tuttestorie nel 2002, “Mamma Lingua” è stato donato per quattro anni ad ogni nuovo bambino nato in quella città. Forte di un grande successo locale, il libro è uscito nel maggio 2008 con distribuzione nazionale firmato da Il Castoro in coedizione con Tuttestorie.

Mamma Lingua” è una raccolta di ventuno filastrocche, una per ogni lettera dell’alfabeto, sull’incanto della nascita e la maternità. Sono rime delicate e profonde, accompagnate da poetiche illustrazioni, che raccontano il mondo ai piccoli attraverso i momenti più importanti del quotidiano: la pappa, la nanna, la cacca, il gioco, le coccole. Bruno Tognolini, attraverso la magia della parola poetica, dà voce ai sentimenti delle mamme e ci offre un perfetto esempio della potenza del linguaggio e dei suoni nella lettura ad alta voce e nell’ascolto, nelle prime fasi di apprendimento e nella relazione con il proprio bambino.

Mamma Lingua” è un libro da tenere sul comodino, da sfogliare per scegliere la filastrocca giusta per ogni sera, da cantare come un’affascinante raccolta di semplici e dolci ninne nanne, da sussurrare per dirsi “buona notte”.

SCHEDA LIBRO

Titolo: Mamma Lingua. Ventuno filastrocche per neonati e la voce delle mamme.

Autore: Bruno Tognolini

Illustratore: Pia Valentinis

Edizione: Il Castoro in coedizione con Tuttestorie – 2008

Fascia d’età: da 0 a 4 anni