Archivio mensile:giugno 2016

Il Centro Maia consiglia…

Standard

MAREMÈ

Bruno Tognolini – Antonella Abbatiello

Maremè immagine

 

Una figura è sulla riva, di fronte al mare verde turchese e al cielo rosso carminio. Una sirena nuota, un bambino si tuffa tra le onde, una barca solca il mare e, mentre cielo e acqua si tingono di arancio e viola, mentre cala la notte, in quella barca qualcuno si addormenta e poi al mattino, quando l’alba si fa rosa, arriva su un’isola. Questo narrano le immagini di Maremè ma evocano tanto altro …

Prima sono nati i meravigliosi acquerelli di Antonella Abbatiello e solo in un secondo tempo i versi di Bruno Tognolini. Questa felice combinazione di immagini e poesia ha creato, come dice lo stesso Tognolini, «una storia di sguardo, di specchio fra immensità e piccolezza, fra immenso mare e piccolo io, di identità e identificazione piccola e grande, umana e bambina e cosmica; e poiché il piccolo che fronteggia il grande tende ad esso, una storia di crescita».

Testo e immagini portano, così, il lettore ad affacciarsi sull’immensità, narrano il mare ai bambini con freschezza e profondità, invitano a osservare, ad aprire gli occhi dell’anima, a sognare … «Il cielo è così grande, il mare è tanto mare/

E io son così piccolo, posso solo guardare».

SCHEDA LIBRO

Titolo: Maremè

Autore: Bruno Tognolini

Illustratore: Antonella Abbatiello

Edizione: FATATRAC – 2008

Fascia d’età: da 3 anni

Annunci

APERITIVO CON FIABA!

Standard

Il Centro Maia è lieto di invitarvi all’ APERITIVO CON FIABA!

Venerdì 1 Luglio ore 18.00

Portare il costume!

Costo: 5€ a famiglia.

Prenotazioni obbligatorie entro il 29/06 a: centroperinatalemaia@gmail.com – tel. 349.2137768

aperitivo con fiaba

 

Il Centro Maia consiglia…

Standard

Abbatti i birilli!

Sviluppo la coordinazione oculo-manuale.
Un gesto all’ apparenza semplice come lanciare una pallina per colpire un altro oggetto, è in realtà frutto dell’ interiorizzazione, da parte del bambino, di schemi mentali e motori molto importanti.

Nello specifico, per compiere un gesto come abbattere i birilli, è necessario possedere una buona coordinazione oculo-manuale.
Questa capacità consiste nel saper eseguire volontariamente gesti manuali rispondendo a stimoli visivi, ovvero aggiustando e regolando il movimento (nel nostro gioco il lancio della palla), in base a quello che ci comunica la vista ( la posizione e la distanza dei birilli).
 Ovviamente la capacità e la buona riuscita del gioco dipendono dall’età e dal progressivo sviluppo mentale e motorio del bambino, ma può essere utile ed appagante allestire questa attività con bambini dai due anni in su.
Al posto dei birilli possiamo utilizzare dei rotoli di scottex, e scegliere la distanza degli stessi insieme ai nostri bambini; è infatti fondamentale che il gioco riesca, ovvero che il bimbo non sperimenti soltanto momenti di frustrazione ma riesca effettivamente con le proprie capacità ad abbatterne almeno alcuni.
 Può essere inoltre divertente giocare con due palline di peso e misura differente, per permettere al bambino di calibrare la propria forza in maniera differente.
La coordinazione oculo-manuale è alla base di numerosissime attività ludiche e sportive, ed è importante stimolarla anche in quanto preludio della scrittura e del disegno. 
Buon divertimento!
(A cura di: Alice Di Leva, Educatrice)

Colazione in fasce 23 Giugno ore 10.00

Standard

Il Centro Maia vi invita alla colazione  aperta a mamme, neomamme e quasi mamme, ma anche a tutti coloro che sono interessati all’argomento del Portare i Piccoli.

Sarà un  incontro informativo a cura di Olga Rossi, Istruttrice Portare I Piccoli ® .

Parleremo del portare: una pratica antica come l’uomo, ma spesso dimenticata. Portare i bambini, trasportarli, abbracciarli, supportarli, sopportarli, farsene carico, amarli. Portare come aiuto nella relazione, quali i supporti, da che età.

Costo colazione: 5€.
E’ necessario prenotarsi entro il 21 Giugno!

colazione in fasce

ESTATE al Centro Maia!

Standard

Ecco tre imperdibili appuntamenti al Centro Maia!

∼ Giovedì 16 Giugno dalle 17.00 alle 19.00: NASCERE IN SALUTE: CONFRONTO TRA MAMME E OSTETRICHE. STORIE DI NASCITE. Un incontro GRATUITO tra mamme, papà e ostetriche per parlare di parto e cosa significa nascere in salute. Durante l’incontro avremo la possibilità di dialogare con Marta, Mamì e Cristina della Casa maternità Montallegro e con Angela Maccagnola, ostetrica che da anni assiste le donne in ospedale. Inoltre tre mamme e papà racconteranno la loro esperienza di parto, vissuto in casa. Spazio Gioco bimbi su richiesta. Ingresso libero. Clicca qui per info!

∼ Giovedì 23 Giugno ore 10.00: COLAZIONE IN FASCE. INCONTRO INFORMATIVO a cura di Olga Rossi Istruttrice Portare I Piccoli ® . Per mamme in attesa e neomamme. Parleremo del portare: una pratica antica come l’uomo, ma spesso dimenticata. Portare i bambini, trasportarli, abbracciarli, supportarli, sopportarli, farsene carico, amarli. Portare come aiuto nella relazione, quali i supporti, da che età. Costo colazione: 5€. Prenotazioni entro il 21/06 – mail: centroperinatalemaia@gmail.com

∼ Venerdì 1 Luglio ore 18.00: APERITIVO CON FIABA. Costo 5€ a famiglia.  Portare costume se fa molto caldo! Prenotazioni entro il 29/06 – mail: centroperinatalemaia@gmail.com


VI ASPETTIAMO!!!

estate2

Il Centro Maia consiglia…

Standard

CANONE E GIGA IN RE MAGGIORE

PER TRE VIOLINI E BASSO CONTINUO

di Johann Pachelbel (1653-1706)

Lentamente una melodia si snoda sopra le note di un basso ostinato; le altre voci entrano a distanza regolare di due battute, realizzando una rigorosa imitazione a canone. La linea melodica si sviluppa arricchendosi gradatamente di nuovi elementi di fioritura, che variano con maestria l’idea originale, configurando, così, un intreccio polifonico denso di significato. Le tre voci concludono simultaneamente senza mai interrompere il canone.

Nella profonda regolarità del suo ritmo, reiterato e sempre uguale, il Canone di Pachelbel offre un momento di pacificante respiro e rilassamento. Per le sue caratteristiche il brano non solo regala uno spazio di intima serenità ma è adatto anche ad accompagnare i più piccoli nei momenti di riposo.

Buon ascolto!

 

(A cura di: Elisa Mazzella, Musicoterapista)

 

Nascere in salute 16 Giugno ore 17.00.

Standard

Confronto tra mamme ed ostetriche. Storie di nascite.

Un incontro tra mamme, papà e ostetriche per parlare di parto e cosa significa nascere in salute. Durante l’incontro avremo la possibilità di dialogare con Marta, Mamì e Cristina della Casa maternità Montallegro e con Angela Maccagnola, ostetrica che da anni assiste le donne in ospedale.
Inoltre tre mamme e papà racconteranno la loro esperienza di parto, vissuto in casa.

In collaborazione con l’associazione Vagaboschi e Casa Maternità Montallegro.

Ingresso gratuito.

13254080_1597627100551398_5989068728842048525_n

 

Il Centro Maia consiglia…

Standard

Cestino di frutta estiva

Questo mese vi propongo una bella idea per una tavola estiva: un cestino scavato in una baby anguria e colmo di fiori e cuori d’anguria o di melone. Questa composizione di frutta deve essere fatta con un adulto che si incarichi del taglio del cestino mentre i bambini potranno sbizzarrirsi con le formine per creare tante forme dolci e colorate!

frutta

Ingredienti:

  • 1 baby anguria

  • 1 melone

  • Eventualmente altra frutta estiva (es. ciliegie, fragole)

  • Coltello

  • Coltellino per bambini

  • Formine varie

Istruzioni per gli adulti:

Togliere la buccia del melone e tagliarlo a fette spesse almeno un centimetro nel senso della larghezza, in modo da ottenere dei dischi rotondi.

Tagliare l’anguria a forma di cestino: con un coltello tagliare due spicchi su una metà dell’ anguria in modo da lasciare una striscia di buccia che sarà il manico del cestino. Con l’aiuto di un cucchiaio svuotare la polpa rimanente per ottenere il cestino. Utilizzare la polpa dell’anguria per ricavare delle fettine piatte e abbastanza spesse da essere incise con le formine.

Istruzioni per i bambini:

Scegliere gli stampini che più vi piacciono, per esempio a forma di fiori o cuori, e con le fettine di anguria e melone ricavare tante formine con cui riempire il vostro cestino! Per abbellirlo e renderlo più goloso potete aggiungere a piacere altra frutta, come ciliegie e fragole, e qualche fogliolina di menta! Buon divertimento e buon appetito!

(Fonte: http://www.cosepercrescere.it/cestino-di-frutta-estiva/ Consultato il 04/06/2016)

 

La dietista informa …

Anguria e melone sono due frutti simbolo dell’estate. Entrambi sono molto dissetanti, rinfrescanti e ricchi d’acqua. Il loro consumo contribuisce dunque alla nostra idratazione durante le giornate più calde.

Oltre ad un sapore delizioso, l’anguria presenta proprietà nutritive e benefiche interessanti: per esempio più la polpa è rossa, più contiene licopene, un potente antiossidante presente anche nel pomodoro. Il suo consumo, secondo le più recenti ricerche scientifiche, aiuta a proteggere la pelle dai rischi legati ad una eccessiva esposizione ai raggi UV.

Il melone è un frutto dolce e gustoso con una polpa succosa e molto profumata. Si tratta di un frutto ricco di sali minerali, come ferro, calcio e fosforo, e vitamine C, A e del gruppo B, benefici per la salute nostra e dei più piccini.

Entrambi questi frutti sono protettivi nei confronti di malattie cardiovascolari e tumori.

N.B. Attenzione: anguria e melone, per la loro freschezza e proprietà, sono ottimi da consumare ma se si esagera con la quantità si rischia di assumere troppe calorie date dallo zucchero in essi contenuto!


(a cura di: Marcella Serioli, dietista)