Archivio mensile:luglio 2016

Il Centro Maia consiglia….

Standard

…una lettura!


MANGIA I PISELLI

 di Nick Sharratt e Kes Gray

peas-570x300

Qualche settimana fa leggendo la ricetta consigliata dalla nostra dietista (Crema di piselli fiorita), mi sono ricordata di un albo che, in modo semplice e divertente, mostra quanto spesso sia difficile far assaggiare ai nostri figli cibi nuovi e in particolare le verdure. E, proprio come accade nella storia, più ci si accanisce sul numero di bocconi da ingoiare, più le barricate si alzano e la “guerra” si fa dura.
La mamma di Daisy vorrebbe che la sua bambina mangiasse i piselli ma Daisy si rifiuta, perché i piselli non le piacciono assolutamente. La mamma è a tal punto disperata da iniziare a offrirle in cambio qualcosa di buono: un gelato, un giro alle giostre, un elefante vero, una fabbrica di cioccolato. Ma Daisy è irremovibile: i piselli non le piacciono e nessuna proposta la può convincere. In realtà, forse, una soluzione potrebbe esserci, se la mamma accettasse di mangiare…
Mangia i piselli è un libro semplice e piacevole che ci insegna che non si può chiedere ai figli ciò che non siamo disposti a fare noi per primi…

Buona lettura ai piccini e ai grandi!


SCHEDA LIBRO
Autore: Nick Sharratt e Kes Gray
Edizione: Salani – 2002
Fascia d’età: da 3 anni


 

(A cura di: Elisa Mazzella, Pedagogista)
Annunci

Il Centro Maia consiglia…

Standard

…UN GIOCO!

Capita di vedere i nostri bambini intenti a rovesciare tutto il bicchiere d’acqua nel piatto della pappa, o di versare cucchiaiate di pastina nel bicchiere o in un altro posto accanto, magari per poi raccoglierle nuovamente. Ovviamente, il nostro istinto è quello di inibire questi comportamenti per insegnare un comportamento corretto a tavola.

Tuttavia, con questi atteggiamenti i bambini ci stanno comunicando un desiderio ed un bisogno che può essere utile appagare con il gioco, proprio per evitare che venga soddisfatto  quando è il momento di bere o fare la pappa.

Trasferire un liquido da un contenitore ad un altro, ovvero travasare, è un’attività estremamente appagante e molto utilizzata nel metodo Montessoriano proprio per la stretta connessione con le attività quotidiane e di routine del bambino.

Proporre l’attività dei travasi con l’acqua ai nostri bambini è molto semplice ma è importante che la modalità di proposta sia adeguata all’età ed al range di movimento. Può essere funzionale proporre l’attività per terra per bambini fino ai due anni, per i più grandicelli invece si può allestire l’attività a tavolino, magari all’interno di un vassoio.

I materiali necessari sono:

  • cucchiai
  • imbuti
  • bottigliette di varie misure
  • tubi di plastica
  • bicchieri di varie misure

Sarebbe opportuno procurarsi materiali di plastica trasparente o, per i più grandi, di vetro, così che i bambini possano godere della vista dell’acqua che scorre e rendersi conto pienamente dei loro movimenti. Può essere divertente utilizzare dei coloranti alimentari o delle tisane per giocare con l’acqua colorata.

Buon divertimento!

 


Risultato immagine per travasi con acqua montessori


(A cura di: Alice Di Leva, Educatrice)

 

 

Il Centro Maia consiglia…

Standard

…una Ninna Nanna!


Wolfgang Amadeus Mozart
Concerto per pianoforte e orchestra in do maggiore n. 21 (K. 467) – Andante

Nel brano si possono  riconoscere tre momenti distinti: un preludio orchestrale, una parte in cui prevale il pianoforte solista e una coda. Mozart crea un’atmosfera dai toni “magici” grazie a un continuo cambio di tonalità del pezzo, che comincia e conclude in fa maggiore ma contiene venti modulazioni in tonalità diverse.
Il brano presenta una sonorità calda, ammorbidita dagli archi in sordina e dal frequente uso del pizzicato, su cui si snoda la melodia cantabile mai spezzata da cambiamenti di ritmo. In questa musica si intrecciano numerosi stati d’animo ora placidi, ora tristi e malinconici, ora sereni ma tutto procede come in un flusso sonoro lento e continuo. E in questo fiume di sonorità l’orecchio di chi ascolta coglie e ricorda accenti che ritornano e strade già percorse…

BUON ASCOLTO!

(A cura di: Elisa Mazzella, Musicoterapista)

Spazio Gioco APERTO!

Standard

Sabato 16 e 23 luglio ore 10.00  lo “SPAZIO GIOCO” del Centro Maia sarà aperto anche ai bambini da 1 a 3 anni non iscritti.
Il costo di un incontro è di 10,00 euro se in possesso della tessera associativa. Senza tessera euro 13,00. Sono previsti sconti per i fratelli.
Per info e iscrizioni contattare il numero: 329.3616949.

 

Baby boy playing with toy alphabet letters

Il Centro Maia consiglia…

Standard

Crema di piselli fiorita

foto

Ecco un modo goloso per far amare questi preziosi legumi ai vostri bimbi!

 

Ingredienti per 4 persone (2 adulti e 2 bambini)

* 400 g di piselli (meglio se freschi!)

* 800 ml di brodo vegetale

* 1 cipolla piccola

* 2 patate piccole

* 1 fetta di prosciutto cotto un po’ spessa

* 2 fette di formaggio

* 1 carota

* 2 cucchiai di olio d’oliva extravergine

* Sale

 

Preparazione:

Sbucciate e tagliate a cubetti le patate, quindi tagliate a fettine la cipolla e fatela appassire in una casseruola con un po’ d’olio. Appena la cipolla sarà dorata, unite i piselli, le patate e il brodo caldo precedentemente preparato e lasciate cuocere il tutto per circa 25 minuti a fuoco lento. Con un frullatore a immersione riducete quindi gli ortaggi in crema, aggiustando di sale se necessario.

Stendete ora su un tagliere la fetta di prosciutto e di formaggio e tagliatele con uno stampino a fiore; fate la stessa cosa con la carota dopo averla tagliata a rondelle (in questa fase, potete coinvolgere i vostri bambini e divertirvi con loro a preparare i “fiorellini” per la crema).

Versate la crema nelle fondine e decoratela a piacere con i fiorellini di prosciutto, formaggio e carota e con qualche pisellino intero!

 

(Fonte:http://alimentazionebambini.e-coop.it/ricette-per-bambini/ricette-bambini-1-3-anni/crema-di-piselli-fiorita. Consultato il 03/07/2016)

 

Nota:

Prosciutto e formaggio non sono indispensabili ma servono a rendere più colorato e goloso il piatto agli occhi dei bambini. In alternativa la crema può essere aromatizzata e decorata con foglioline di menta!

Si consiglia di servire la crema con del pane tostato.

 

 

 

La dietista informa…

Il pisello, Pisum Sativum, fa parte del grande gruppo delle Fabacee o Leguminose, compreso a sua volta nella famiglia delle Papilionacee.

I piselli e gli altri legumi (come lenticchie, fagioli, ceci, soia, fave, ecc) presentano una caratteristica comune: contengono un’elevata quantità di aminoacidi, tra cui la lisina, mentre sono poveri degli aminoacidi metionina e cisteina, che troviamo invece nei cereali.

Questo è il motivo per cui l’associazione di cereali con legumi rende disponibile per l’organismo una miscela proteica di valore biologico paragonabile a quello delle proteine animali. Piatti come riso e piselli, pasta e fagioli, pasta e ceci sono nutrizionalmente equilibrati e costituiscono un piatto completo (carboidrati + proteine).

È bene che i bambini siano abituati fin da piccoli al consumo dei legumi, che dovrebbero costituire un’alternativa agli alimenti proteici di origine animale (carne, pesce, formaggio, uova) e non un “contorno” come spesso siamo abituati a considerarli. Per le loro proprietà e vantaggi nutrizionali i legumi sono consigliati per l’adulto almeno 2 volte a settimana come fonte di proteine al posto degli alimenti di origine animale.

In particolare i piselli hanno un modesto contenuto di calorie, sono privi di colesterolo, hanno un buon apporto di fibre solubili (utili per i problemi di transito intestinale e di stitichezza), sono ricchi di tutte le vitamine del gruppo B (tranne la B12), di vitamine E, PP, C, di niacina e di minerali tra cui ferro, fosforo e potassio.

Sono inoltre i legumi più dolci rispetto agli altri perché contengono una maggior quantità di zuccheri semplici e hanno una minore concentrazione di amido, risultando più digeribili.

 

(a cura di: dietista Marcella Serioli)