Il Centro Maia consiglia…

Standard

Budino alla vaniglia

ghdfh.jpg

Per le feste Natalizie vi propongo un dolce classico, adatto ai bimbi (dopo l’anno) e ideale per una merenda golosa!

Ingredienti (per 2 budini)

  • 1 uovo

  • 250 mL di latte fresco intero

  • 1 cucchiaio e mezzo di farina (potete sostituirlo con 2 biscotti per bambini o 2 amaretti grossi sbriciolati per variare il sapore)

  • 2 cucchiaini di zucchero

  • 1 stecca di vaniglia

In un pentolino mescolate l’uovo intero con lo zucchero e la farina; stemperate con il latte a temperatura ambiente, sciogliendo i grumi della farina. Mettete il pentolino sul fuoco moderato, aggiungete la stecca di vaniglia e mescolate frequentemente, portando ad ebollizione. Lasciate bollire per 1 minuto, poi versate il tutto negli stampini (o nelle ciotoline). Lasciate raffreddare e mettete a riposare in frigo per un’oretta.

N.B. Per rendere Natalizio il vostro budino potete usare stampini a forma di albero o palline di Natale! Potete anche decorare il budino con dadini di frutta fresca di stagione!

(Fonte:https://casadellefate.wordpress.com/2012/07/03/budino-a-merenda/. Consultato il 19/12/2016)

 

La dietista informa…

La merenda è un pasto fondamentale per i bambini (ma può essere molto utile anche per gli adulti): spezza la fame tra un pasto e l’altro e da la giusta carica per affrontare i giochi e le attività del pomeriggio!

Il dolce, soprattutto quello fatto in casa, può essere una valida alternativa alla merenda: l’importante è scegliere ingredienti genuini, non esagerare con lo zucchero contenuto, non eccedere con la dose e con la frequenza. Lo potete alternare ad altri tipi di merenda come yogurt, frutta fresca di stagione, pane con marmellata, panino salato (pane-olio e pomodoro, creme di verdure), cracker (o gallette, fette biscottate, grissini)! Per i più piccini (al di sotto dell’anno di età) è sconsigliato proporre alimenti con aggiunta di zucchero sia per la prevenzione della carie che per fissare la soglia del dolce su livelli bassi più avanti nella crescita. Anche nelle età successive è bene non proporre zucchero aggiunto (es. nel latte o bevande zuccherate)!

A cura di: Marcella Serioli, Dietista

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...