Archivio mensile:gennaio 2017

Colazione con l’ostetrica

Standard

Martedì 10 Gennaio 2017 ore 10.00 la nostra Ostetrica Paola vi aspetta al Centro Maia per una colazione insieme a mamme in attesa e neomamme.

Un incontro in cui un professionista potrà rispondere ad eventuali dubbi, domande e perplessità riguardo il periodo della gravidanza, del parto, del puerperio e dell’allattamento.

Costo colazione: 13€. E’ necessario prenotarsi inviando una mail a centroperinatalemaia@gmail.com o un sms al numero 392.5694549

colazione con l'ostetrica gennaio.jpg

Progetto “Trasformare il dolore”.

Standard

LA FONDAZIONE COMUNITÀ NOVARESE ONLUS, SOSTERRÀ IL PROGETTO DI ASIPP SUL TEMA DEL LUTTO PERINATALE.

img-20161215-wa0002

Il 13 dicembre 2016 alle ore 17.00 presso il Circolo dei Lettori di Novara sono stati presentati i progetti che riceveranno un contributo economico dalla Fondazione Comunità Novarese per il prossimo anno. Tra questi vi è anche il nuovo progetto di ASIPP “TRASFORMARE IL DOLORE”, rivolto alle famiglie che hanno vissuto la drammatica esperienza del lutto perinatale.

Tale progetto verrà realizzato presso il Centro Perinatale Maia di Arona. La referente del Centro, la dott.ssa Laura Carbonati, si ritiene molto soddisfatta di questo risultato: “La comunità locale ha voluto valorizzare un servizio assente sul territorio e riguardante un tema molto delicato. Il progetto si propone diversi obiettivi dalla sensibilizzazione della popolazione alle problematiche legate alla perdita perinatale, alla formazione degli operatori spesso soli nell’accompagnare le famiglie durante questo evento così traumatico ed infine alla realizzazione di gruppi di genitori e di bambini che hanno perso un figlio / fratellino, condotti da professionisti esperti ed adeguatamente formati”.

ASIPP ed il Centro Maia ringraziano l’Associazione CiaoLapo onlus per aver accettato di collaborare all’iniziativa e di occuparsi della giornata formativa prevista per il prossimo 9 Marzo.

Il grazie più importante alla Fondazione Comunità Novarese Onlus che ha creduto nel valore di questo progetto.