Il Centro Maia consiglia…

Standard

Polpette pesciolino

yttf.jpg

Questa settimana vi propongo una ricetta per presentare il pesce ai vostri bimbi in modo divertente e invitante, per avvicinarli a un alimento spesso poco accettato. Ideale per tutta la famiglia, compresi i più piccini (da 1 anno in su)!

Ingredienti (per 2 adulti e 2 bambini)

  • 300 g. di filetti di pesce bianco (es. nasello)

  • 200 g. di patate già lessate

  • 1 uovo

  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato

  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva

  • 2 cucchiai di farina

  • 1 cespo di insalata gentilina

  • 1 cucchiaio di capperi

  • Sale

Prendete i filetti di pesce, togliete accuratamente eventuali lische e tagliateli a pezzi. Mettete poi in una ciotola i pezzetti di pesce e frullateli fino a creare un composto omogeneo. Prendete le patate già lessate (con la buccia), pelatele con cura, mettetele in una terrina e schiacciatele con una forchetta. Quindi aggiungete il composto di pesce, l’uovo intero e il prezzemolo tritato, insaporendo con un pizzico di sale e mescolando fino a che tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati.

Dopo aver infarinato le mani e formato con il composto delle polpettine ovali, schiacciate leggermente un lato delle polpette per dare loro la forma della coda di un pesce. Per gli occhi potete utilizzare dei capperi sotto sale o in salamoia sciacquati adeguatamente.

Ungete con un po’ d’olio una teglia antiaderente e disponetevi le polpette pesciolino, che lascerete cuocere in forno per 15-20 minuti a 180º.

Lavate l’insalata, tagliatela a la julienne e disponetevi sopra le polpettine quando saranno cotte.

Ecco qua: le polpette pesciolino su un “mare” di insalata sono pronte per essere servite.

(Fonte: http://alimentazionebambini.e-coop.it/ricette-per-bambini/ricette-bambini-1-3-anni/polpette-pesciolino/. Consultato il 27/02/2017)

 

La dietista informa…

Il pesce è un alimento importante per i bambini ma anche per gli adulti e dovrebbe entrare a far parte di una dieta varia 2-3 volte a settimana. Il pesce è un alimento proteico, da alternare quindi a carne, formaggio, uova e legumi.

Esso contiene acidi grassi polinsaturi (omega 3 e omega 6) che sono importanti per un ottimale sviluppo del sistema nervoso, per la protezione del cuore e del sistema cardiovascolare oltre che nella prevenzione di alcuni tumori.

Inoltre è fonte di sali minerali come fosforo, calcio, magnesio, selenio, zinco, ferro, rame e iodio. Il pesce fornisce anche una buona quantità di vitamine del gruppo B, importanti per la crescita.

La porzione di pesce di cui necessita un bambino è la metà o meno rispetto a quella di un adulto: rispettiamo quindi i fabbisogni delle diverse età senza costringere il bambino a mangiare quantità per lui eccessive.

Nella scelta del pesce sarebbe meglio consumare pesci di taglia piccola: maggiori sono le dimensioni e maggiore è la probabilità di accumulo nelle carni di mercurio e diossina (evitare pesce come tonno, palombo e spada). Sarebbe meglio evitare anche il pesce di fondale (sogliola, platessa) perché molto più a rischio di inquinamento.

Un modo per far mangiare pesce ai bambini è certamente quello di trasformarlo in polpette, abbinato a sapori per lui più appetibili come ad esempio patate, carote o zucchine, che ne mitigano il sapore “forte”. Tenete sempre presente che l’arma vincente a tavola è il buon umore e l’atmosfera serena e giocosa: questo aiuterà voi e i vostri bimbi ad avvicinarsi in modo meno conflittuale ai sapori e ai cibi più vari!

(A cura di Marcella Serioli, dietista)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...