Il Centro Maia consiglia…

Standard

Il piano inclinato

Risultato immagine per gioco biglie scatola cartone

L’attività che vi proponiamo oggi è pensata per bambini dai 3 anni in su. Tutto ciò che ci occorre è il coperchio di una scatola di cartone, qualche pezzo di stoffa e un paio di biglie.

Dipingiamo lo sfondo della scatola a piacere e creiamo con una forbice o un taglierino uno o più fori ( per i bambini sopra i 4 anni possiamo rendere l’attività progressivamente più complessa creando più fori e di diversa grandezza) Possiamo dipingere lo sfondo di verde, con i due fori alle estremità del coperchio, per ricreare un campo da calcio, un tavolo da biliardo, il cratere di un vulcano, le bocche di animali feroci… L’ imperativo è lasciare che sia il bambino a creare ed interpretare, senza cedere alla tentazione di intrometterci e consigliare persone molto più competenti di noi adulti in fatto di fantasia. Creiamo poi dei sacchettini di stoffa e applichiamoli al cartone in concomitanza dei fori, in modo che raccolgano la biglia senza lasciarla cadere.

Quando il gioco sarà pronto inseriamo una biglia sul piano.

Lo scopo del gioco è far entrare la pallina nei fori, o evitarli, in base all’interpretazione che il bambino darà della situazione. La modalità di gioco tuttavia è la stessa, sarà un coordinamento di movimento delle braccia, dei polsi e degli occhi a permettere al bambino di far muovere la sfera sul piano di gioco. Ciò gli permetterà di sviluppare non solo la coordinazione occhio-mano e lavorare sull’innalzamento ed il mantenimento del livello attentivo, ma anche la capacità intellettiva dell’agire in base ad un obiettivo prestabilito. Verrà infatti messo in atto un meccanismo di apprendimento per prove ed errori che ben gestito e padroneggiato diventerà una prerogativa fondamentale per gli apprendimenti futuri e per lo sviluppo del senso di autoefficacia.

Sarà infatti un apprendimento prezioso, sostenuto e reso ancora più efficace dalla componente ludica, quello dell’accettare il fallimento come parte del processo di gioco e l’allenamento e la reiterazione del movimento come parte fondamentale per arrivare a soddisfare l’obiettivo prestabilito.

Buon divertimento!!
A cura di: Alice Di Leva, educatrice

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...