Archivio mensile:marzo 2018

Laboratorio di Biodanza

Standard

Sabato 17 Marzo 2018
Laboratorio di Biodanza
Nel magico mondo di…Fantasia!”

ore 15.30 bambini dai 7 anni
ore 16.30 bambini fino ai 6 anni

Conduce: Stefania Borgonovo, operatrice di Biodanza.
L’incontro si terrà presso i locali di Centro Extra, in via Fratelli Bandiera n.17, Arona.
E’ necessaria la prenotazione inviando una mail a centroperinatalemaia@gmail.com oppure un sms al numero 392.5694549.

 

Laboratorio biodanza22.jpg

Annunci

Yoga mamma-bambino

Standard

Sabato 10 Marzo 2018 ore 17.00

YOGA MAMMA-BAMBINO 4-6 anni

Conduce: Angela Forestiere, Pedagogista Clinico e Insegnante di Baylayoga.

L’incontro si terrà presso i locali di Centro Extra, in via Fratelli Bandiera n.17, Arona.

E’ necessaria la prenotazione inviando una mail a centroperinatalemaia@gmail.com oppure un sms al numero 392.5694549.

Metodo Baylayoga: è un modo nuovo di fare yoga attraverso un metodo di insegnamento specifico che si propone di ‘nutrire’ i bambini e accompagnarli amorevolmente nella loro crescita fisica, psichica ed emotiva allo scoperta di sé. Obiettivo primario è il benessere della persona ed il recupero di messaggi positivi: forza interiore, cooperazione, armonia e unione con la natura. Per accompagnarli in questo viaggio balyayoga si avvale di strumenti quali il gioco, le attività creative, le asana, i giochi di respirazione, la meditazione e il rilassamento. Strumenti e tecniche che allenano alla presa di consapevolezza del proprio corpo, affinano nei bambini la capacità di autoregolazione e di comprensione e di gestione delle emozioni, permettono di sperimentare la forza della collaborazione e il piacere dello stare bene con gli altri, muovono un nuovo senso di fiducia e di capacità nel trovare soluzioni alternative e creative ai problemi del singolo e del gruppo a cui appartengono.

Laboratorio yoga marzo 2018.jpg

Il Centro Maia consiglia…

Standard
È IN ARRIVO UN BAMBINO
di John Burningham e Helen Oxenbury
Risultato immagine per e in arrivo un bambino

Questo albo racconta la storia di un bimbo che attende la nascita del fratellino. Pagina dopo pagina, stagione dopo stagione scopriamo il rapporto intimo e intenso che lega il bambino alla sua mamma e il loro dialogare. Il piccolo protagonista si domanda “Che cosa farà il bambino?” e la madre ogni volta offre una risposta diversa (potrebbe essere un cuoco, un pittore, ecc… ) che stimola la curiosità e la fantasia del piccolo. Il libro alterna così due pagine in cui è riportato il dialogo tra madre e figlio e altre due in cui l’immaginazione del bambino prende vita e viene rappresentato il futuro fratellino che fa ciò che la mamma di volta in volta suggerisce.
I due autori, attraverso la semplicità del testo e la nitidezza e la freschezza delle immagini, danno voce a ciò che realmente vive il protagonista: non solo è curioso e attratto dalla nascita del fratellino ma talvolta è anche triste, confuso e geloso. I suoi stati d’animo, però, e le sue esternazioni, anche le più difficili come quando chiede se è possibile dire al fratellino di andare via, sono affrontati con delicatezza e serenità dalla madre, che non banalizza mai le paure e i dubbi del figlio ma li accoglie così come sono senza contraddirlo, ascoltandolo e facendogli sentire la sua presenza.

SCHEDA LIBRO
AUTORI: John Burningham e Helen Oxenbury
EDIZIONE: Motta Junior – 2011
ETÀ DI LETTURA: dai 3 anni
A cura di: Elisa Mazzella, Pedagogista.

Incontri gratuiti per genitori e figli sull’uso consapevole dei new media

Standard

Sabato 10 Marzo ore 10.00 presso la palestra dell’Istituto Comprensivo Giovanni XXIII in via Monterosa 36 ad Arona, avrà inizio il progetto “Genitori & figli: connessioni profonde”, realizzato dal Centro Perinatale Maia e dall’Associazione Extra  con il contributo di Family like e i servizi alla persona del Comune di Arona.

Il progetto offre alle famiglie del territorio aronese incontri tematici e attività laboratoriali sull’uso consapevole dei new media. Tale tema è stato scelto dal Centro Perinatale Maia e dall’Associazione Extra in risposta ai bisogni espressi dai genitori che sono a contatto con le due realtà. L’obiettivo è quello di fornire non solo informazioni e conoscenze specifiche sulla tematica trattata ma anche strumenti concreti che possano supportare genitori e figli nell’uso quotidiano delle nuove tecnologie, dando particolare rilievo agli aspetti educativi e di prevenzione.

Il percorso sarà strutturato in tredici incontri per una durata biennale, tutti con ingresso gratuito.

Per iscriversi agli incontri è necessario inviare una mail a segreteriaconnessioniprofonde@gmail.com. Per info telefonare al 392.5694549.

Primo incontro: “Media Education, nuove responsabilità genitoriali ai tempi del web”, dedicato a genitori e professionisti che operano in ambito educativo, per fornire strumenti ed educarsi ed educare all’approccio au mobile device. L’incontro sarà tenuto da Alice Di Leva, dott.ssa in Scienze dell’Educazione.

Per scaricare il volantino in PDF clicca qui: locandina Progetto Genitori e figli connessioni profonde

locandina connessioni profonde.jpg