Il Centro Maia consiglia…

Standard

Lattughetta (vellutata di lattuga)

Visualizza immagine di origine

 

Siamo in primavera ormai inoltrata e la lattuga è uno degli alimenti che l’orto ci offre in questa stagione! Ma come proporla in fase di svezzamento? Questa ricetta è pensata proprio per i più piccini ma è ottima per tutta la famiglia!
Ingredienti (per 4 persone)
• ½ cespo di lattuga
• 4 patate di media dimensione
• 1 litro di acqua
• 2 tuorli d’uovo
• 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
• 2 cucchiai di parmigiano
Per prima cosa tagliate la lattuga a striscioline e sbucciate e tagliate a dadini le patate. Bollite in 1 litro d’acqua la lattuga e le patate per circa 20-30 minuti; a termine cottura frullate il tutto. A parte sbattete con una forchetta i tuorli d’uovo con l’olio e il parmigiano, poi versateli nel composto. Cuocete ancora per qualche minuto mescolando e servite nelle ciotoline.
N.B. Per il piccolo in fase di svezzamento abbiamo così realizzato una pappa completa!
(Ricetta modificata da: “Pappe da Favola”. Carmela e Arrigo Cipriani, Sperling & Kupfer Editori)

La dietista informa…

La lattuga è originaria dell’Oriente ma è conosciuta in Europa fin dall’epoca greco-romana; ad oggi il nostro paese ne è il primo produttore europeo. Con il termine “lattuga” si intendono molte varietà, tra cui la lattuga riccia, la lattuga romana, il lattughino da taglio, la lattuga rossiccia e la lattuga a cappuccio o iceberg. Comunemente la lattuga viene chiamata “insalata”, dal nome del piatto che si prepara con essa!
Di recente la lattuga è stata inserita fra i 30 Smartfood, cioè quei cibi “intelligenti” in grado di proteggere l’organismo e di allungare la vita.
La lattuga risulta composta per il 95% da acqua, apporta pochissime calorie e i grassi al suo interno sono quasi del tutto assenti. Essa è ricca però di minerali (magnesio, potassio), vitamine (vitamina C, vitamine del gruppo B, vitamina E, betacarotene) e sostanze antiossidanti; tra queste ricordiamo la quercetina, un flavonoide che aiuta a ridurre la pressione e i livelli di colesterolo nel sangue e vanta un lieve effetto antistaminico, e la clorofilla, che aiuta a eliminare dall’organismo i radicali liberi.
Le sostanze contenute nella lattuga secondo alcuni studi favoriscono inoltre gli ormoni del benessere e hanno un blando effetto sedativo che può aiutare in caso di insonnia.
Inoltre le fibre di cui è ricca la lattuga favoriscono la regolarità intestinale e l’eliminazione delle tossine; questo ortaggio contiene anche inulina, una fibra prebiotica che riduce la produzione di gas intestinale ed è utile in caso di gastrite e colite.
L’abitudine a consumare regolarmente lattuga è quindi ottima e andrebbe incentivata fin dalla prima infanzia con stratagemmi per renderla gradita ai nostri bimbi!
N.B. L’ideale sarebbe consumare la lattuga fresca in insalata poiché la quantità di clorofilla e vitamina C si riduce con il passare del tempo dal momento del raccolto. Le foglie della lattuga sono molto permeabili ai trattamenti chimici: i diserbanti, i pesticidi e i fertilizzanti si fermano proprio sulle parti commestibili della pianta; non si tratta di percentuali tossiche, ma sufficienti a esporci al consumo di sostanze insalubri. Ecco perché sarebbe meglio acquistarla biologica o da piccoli produttori locali; è inoltre buona abitudine acquistarla in cespi e non nelle buste, poiché il taglio disperde buona parte dei nutrienti, in particolare la vitamina C.

 

A cura di: Marcella Serioli, dietista

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...