Archivio dell'autore: centromaia

Serata tematica: strategie educative efficaci per genitori e insegnanti

Standard

Il Centro Perinatale Maia presenta la serata tematica:

“Tra disciplina e insegnamento: strategie educative efficaci per genitori e insegnanti”.

Mercoledì 28 Novembre 2018 ore 20.30

Conduce: Angelarita Miglietta, pedagogista clinico.

Costo: 20€

E’ necessario prenotarsi entro Lunedì 22/10 inviando una mail a: centroperinatalemaia@gmail.com o un sms al numero: 392.5694549

La serata è confermata con numero minimo di partecipanti.

L’incontro si terrà presso il Centro Perinatale Maia, in via Fratelli Bandiera 17 – ARONA

serata pedagogista.jpg

Annunci

A Natale un pensiero per te

Standard
Care famiglie,
In occasione del Natale, in collaborazione con Family Like, ci stiamo attivando per la campagna di raccolta fondi con i prodotti Family Like : panettoni, tazze, infusi, coperte, birre, ecc.). Potrai fare del bene, regalando ai tuoi amici e parenti prodotti di eccellenza del territorio, sostenendo le iniziative del Centro Perinatale Maia. 

Se siete interessati, potete comunicarci entro la fine del mese di Novembre il/i prodotto/i scelto/i inviando una mail a centroperinatalemaia@gmail.com o scrivendo al 392.5694549.

Clicca qui per scoprire i prodotti Family Like (a partire da 5€).
 
Grazie per la disponibilità e per il sostegno.
Centro Perinatale Maia
Raccolta_fondi_Natale_2018 (2)

Il Centro Maia consiglia…

Standard

“Divento Regista! La Tv diventa 3D”

Visualizza immagine di origine

Tema altamente dibattuto in ambito educativo, quello della fruizione, da parte di bambini più e meno grandi, di materiale televisivo. Le evidenze in possesso ci consigliano di limitare fortemente il tempo che i bambini passano davanti ad uno schermo. (Per maggiori informazioni e più dettagliate, soprattutto in relazione all’utilizzo delle screen technology si rimanda alla lettura di questo articolo: http://riviste.erickson.it/med/it/2018/mobile-device-e-zero-sei-punti-limite-e-consigli-duso-peruna-preschool-media-education/​  )
Tornando a ragionare su scenari di vita familiare reale, guardare un cartone in televisione è un’attività largamente diffusa nella quotidianità dei bambini. Oggi vi proponiamo un’attività per rendere questa attività il​ meno passiva possibile​​ e, anzi, molto divertente e utile per stimolare il pensiero creativo.

Un buon film/cartone è in grado di coinvolgere emotivamente il bambino e può essere un ottimo spunto e punto di partenza per riflettere sui propri sentimenti, sulle proprie paure e sui propri sogni. Cerchiamo però di non lasciare che il tutto si esaurisca nelle 2 dimensioni dello schermo e portiamo il cartone nel mondo reale! Per selezionare del materiale adatto all’età e alla fase di sviluppo, un validissimo strumento è il sito Common Sense of Media: https://www.commonsensemedia.org/movie-reviews
Una volta scelto il materiale con cura ed attenzione, verbalizzate al bambino (non importa quanto piccolo, la definizione di limiti temporali è fondamentale per lo sviluppo dell’autoregolazione) il Tempo che potrà passare davanti alla televisione, a più riprese (es: “questo cartone dura 50 minuti”, “mancano 20 minuti il cartone/film sta per finire, chissà cosa succederà!” “Bene, tra 5 minuti spegniamo la televisione e facciamo una cosa divertente insieme”). Se possibile, guardiamo il cartone insieme a lui, intervenendo ed invitandolo a commentare quello che accade con domande ed osservazioni.

Una volta terminato il cartone e spenta la televisione, poniamo su di un tavolo colori e fogli e invitiamo il bambino a ripercorrere ciò che è stato visto nel film/cartone, non per riprodurlo semplicemente ma per inventare un finale alternativo!

Disegniamo le scene come farebbe un regista e poi, con l’utilizzo di una scatola di cartone, riproduciamo una finta televisione a cui applicare di volta in volta le scene, raccontandole ad alta voce. Insomma, utilizziamo la Tv come ​non come strumento passivo ​​ma come trampolino per l’enorme potenzialità creativa di ogni bambino!

A cura di: Alice Di Leva, pedagogista.

Serata informativa rivolta ai genitori per il laboratorio di psicomotricità.

Standard

Il Centro Perinatale Maia presenta la serata tematica:

“C’era una volta un gesto…”

Serata informativa rivolta ai genitori per il laboratorio di psicomotricità.

Giovedì 22 Novembre 2018 ore 20.30

Conduce: Rossella Pedone, psicomotricista.

Costo: 20€ (per singolo o nucleo familiare)

E’ necessario prenotarsi entro Lunedì 22/10 inviando una mail a: centroperinatalemaia@gmail.com o un sms al numero: 392.5694549

La serata è confermata con numero minimo di partecipanti.

L’incontro si terrà presso il Centro Perinatale Maia, in via Fratelli Bandiera 17 – ARONA

serata psicomotricità.jpg

Il cerchio delle mamme e bimbi 0-12 mesi

Standard

GIOCHI, SUONI E PAROLE PER BIMBI 0-12 MESI

CINQUE INCONTRI:

Venerdì 16 Novembre

Mercoledì 21 Novembre

Mercoledì 28 Novembre

Mercoledì 5 Dicembre

Mercoledì 12 Dicembre

Ore 10.30

IL CERCHIO DELLE MAMME.

Un momento per condividere pensieri, emozioni, dubbi,   timori e gioie della maternità.

Uno spazio tra e per le mamme alla presenza dei loro piccoli.

Conduce: dott.ssa Laura Carbonati, psicologa perinatale.


E’ necessario prenotarsi inviando una mail a: centroperinatalemaia@gmail.com o un sms al numero: 392.5694549

Gli incontri, ad ingresso singolo, si terranno presso i locali del Centro Perinatale Maia, in via Fratelli Bandiera n° 17 – ARONA

giochi suoni e parole - laura2.jpg

Giochi, suoni e parole per bimbi 0-12 mesi

Standard

GIOCHI, SUONI E PAROLE PER BIMBI 0-12 MESI

Uno spazio per scoprire e vivere nuovi giochi con i propri bambini, fatti di sguardi, coccole, suoni, parole ed emozioni… un momento di condivisione tra mamme e/o papà, un’occasione di confronto e scoperta di stimoli arricchenti con le operatrici del Centro Perinatale Maia.


Mercoledì 8 Novembre ore 10.30


INCONTRO CON L’OSTETRICA.

L’incontro con l’ostetrica è una occasione unica per potersi confrontare su allattamento, sonno, “vizi” e svezzamento. Si parlerà anche della ripresa dopo il parto della mamma, con qualche esercizio guidato per il perineo

Conduce: Chiara Crocco, ostetrica.


E’ necessario prenotarsi inviando una mail a: centroperinatalemaia@gmail.com o un sms al numero: 392.5694549

Gli incontri, ad ingresso singolo, si terranno presso i locali del Centro Perinatale Maia, in via Fratelli Bandiera n° 17 – ARONA

giochi suoni e parole -CHIARA.jpg

Massaggio infantile 0-12 mesi

Standard

IL CENTRO PERINATALE MAIA ORGANIZZA IL CORSO DI

MASSAGGIO INFANTILE

DESTINATARI: genitori e bambini 0-12 mesi

DURATA: n°5 incontri, una volta a settimana, il Mercoledì

MERCOLEDì 7 NOVEMBRE ore 17.00

LUOGO: Centro Perinatale Maia in via Fratelli Bandiera 17, ARONA

CONDUCE: Chiara Crocco, Ostetrica

 Guidati dall’ostetrica i genitori potranno imparare la tecnica del massaggio infantile. Il massaggio non è solo curativo, non ha il solo scopo di fornire sollievo ai neonati da meteorismo, stipsi e coliche, è molto di più. Oltre a favorire il rilassamento, migliorando il ritmo sonno-veglia, favorisce il bonding, ovvero il processo di attaccamento che avviene dopo la nascita tra il bambino e la mamma, o meglio, i genitori. Può essere particolarmente utile in caso di parti traumatici e in situazioni particolari come le adozioni. Il massaggio rafforza la relazione e diviene un modo di comunicazione profonda, portando anche effetti positivi sullo sviluppo e la maturazione del bambino dal punto di vista sia fisico, sia psicologico sia emotivo. Il corso può essere frequentato dalla mamma, dal papà o da entrambi i genitori con il proprio bambino.

Costo 5 incontri: 105 per i tesserati

E’ necessario prenotarsi inviando una mail a: centroperinatalemaia@gmail.com

o un sms al numero: 3925694549

massaggio infantile novembre 2018.jpg

 

 

Il Centro Maia consiglia…una ricetta!

Standard

Pasta alle “Pillole di drago”

h.jpg

Questa settimana vi propongo una versione riadattata di “pasta e fagioli”, ideale per tutta la famiglia, anche per i bimbi dopo l’anno. Le “Pillole di drago” sono i fagioli, che agli occhi della mia bimba diventano molto più curiosi e invitanti con questo nome!
Ingredienti (per 2 adulti e 2 bambini)
• 250 g di pasta corta • 120 g di fagioli rossi o borlotti secchi (oppure circa 300 g se in scatola) • 3 cucchiai di olio di oliva extravergine • Polpa di pomodoro 400 g • Brodo vegetale • 1 peperone rosso o 2 carote • 1 scalogno • Sale
Lasciate in ammollo i fagioli per 8-12 ore poi sciacquateli bene. Immergeteli in circa 850 mL di acqua fredda (senza sale) con un cucchiaio di succo di limone, portate a ebollizione e cuocete a fuoco moderato per circa 60 minuti; durante la cottura i fagioli devono essere costantemente coperti da acqua. Una volta cotti scolateli e frullate il tutto fino a ottenere un composto omogeneo. Potete anche conservare qualche fagiolo a scopo decorativo.
In un pentolino scaldate il brodo vegetale. Nel frattempo preparate la pasta cuocendola per la metà del tempo indicato sulla confezione.
Tritate lo scalogno e tagliate il peperone a striscioline (o grattugiate le carote) e fate soffriggere nell’olio in una padella antiaderente abbastanza capiente. Aggiungete il composto ottenuto dai fagioli poi la polpa di pomodoro e mescolate bene. A questo punto potete unire la pasta e terminare la cottura in padella aggiungendo il brodo vegetale. Lasciate rapprendere il brodo fino alla consistenza desiderata; per i piccoli fate intiepidire il piatto prima di servirlo.
I vostri bambini saranno felici di poter assaggiare la pasta preparata con le “Pillole di drago” e sentirsi pieni di energia come veri draghetti!

La dietista informa…

Questa pasta è pensata per attirare l’interesse dei più piccini ma il sapore dolce e gradevole e la consistenza vellutata aiutano i bimbi ad accettare i legumi. Fatevi aiutare nelle operazioni di ammollo e lavaggio dei fagioli, chiamandoli giocosamente le “Pillole di drago” e inventando qualche piccola storia. I bambini avranno più voglia di gustare questo piatto interessante e nutrizionalmente completo! Vi ricordo che i legumi (fagioli ma anche lenticchie, ceci, piselli, fave, lupini, soia, ecc) sono la fonte più importante di proteine di origine vegetale, tanto da essere definiti “carne dei poveri”; in una dieta varia ed equilibrata il loro consumo è consigliato almeno 2-3 volte a settimana al posto del secondo piatto di origine animale (quindi carne, pesce, formaggio o uova) e questo vale anche per i bambini. I legumi non sono totalmente paragonabili a un alimento di origine animale in quanto carenti di alcuni aminoacidi (i precursori delle proteine); questa carenza viene compensata abbinando i legumi a un piatto di cereali, (che contengono tali aminoacidi). Per i legumi ricordiamo allora che: 1. È bene associarli a pasta/riso/pane o altri cereali e non utilizzarli, come spesso accade, come “contorno”. Es. se si mangiano i fagioli, non serve poi mangiare la carne. 2. A differenza dei secondi animali, non contengono colesterolo e hanno pochissimi grassi 3. Sono ricchi in fibra, utile per la regolarità e la salute intestinale, per favorire il senso di sazietà e prevenire importanti patologie metaboliche. I fagioli in particolare contengono una varietà di vitamine e minerali fornendo principalmente potassio, fosforo, magnesio, vitamina C, vitamina B3, folati e altre sostanze antiossidanti. Contengono anche sostanze potenzialmente tossiche ma che si degradano con l’ammollo e la cottura. Se per praticità li volete acquistare già pronti all’uso, meglio optare per fagioli surgelati o in vetro, da scolare e sciacquare per bene prima dell’utilizzo. Evitate i fagioli in latta in quanto ricchi di sodio (aggiunto
al liquido di conservazione) e nichel a causa dell’erosione del contenitore di metallo. Se invece optate per i fagioli secchi, ecco qualche consiglio utile: i legumi sono molto ricchi di vitamine del gruppo B, che sono idrosolubili e si perdono facilmente durante l’ammollo e la cottura; l’aggiunta di succo di limone, un cucchiaio per ogni litro d’acqua, accresce la ritenzione di vitamine del gruppo B alla fine della cottura. L’acqua di ammollo va gettata via perché contiene disciolte anche le sostanze tossiche di questi legumi.

A cura di: Marcella Serioli, dietista

Giochi, suoni e parole 0-12 mesi

Standard

GIOCHI, SUONI E PAROLE PER BIMBI 0-12 MESI

Uno spazio per scoprire e vivere nuovi giochi con i propri bambini, fatti di sguardi, coccole, suoni, parole ed emozioni… un momento di condivisione tra mamme e/o papà, un’occasione di confronto e scoperta di stimoli arricchenti con le operatrici del Centro Perinatale Maia.


PRIMO INCONTRO:


Giovedì 25 Ottobre

ore 10.30 – IL CERCHIO DELLE MAMME. Un momento per condividere pensieri, emozioni, dubbi, timori e gioie della maternità. Uno spazio tra e per le mamme alla presenza dei loro piccoli.

Conduce: dott.ssa Laura Carbonati, psicologa perinatale.


E’ necessario prenotarsi inviando una mail a: centroperinatalemaia@gmail.com o un sms al numero: 392.5694549

Gli incontri, ad ingresso singolo, si terranno presso i locali del Centro Perinatale Maia, in via Fratelli Bandiera n° 17 – ARONA

giochi suoni e parole - laura.jpg