Archivi categoria: Biodanza

Il Centro Maia consiglia…Biodanza!

Standard

Biodanza

Buongiorno a tutti! E ben ritrovati.

Oggi vi propongo una musica dolce, che vi permetterà di rallentare il movimento, percepire il vostro corpo e le sensazione che arrivano. Oltre a questo gli esercizi che ho pensato per voi hanno come obiettivo quello di “sciogliere” le tensioni. Si ho utilizzato il verbo “sciogliere”, poiché ansie, preoccupazioni che possiamo avere si riversano inevitabilmente anche sul corpo, rendendolo più rigido. Biodanza ha esercizi specifici che vanno a lavorare su questi aspetti. Mentre li fate potete sentire se vi danno beneficio. Vi invito a farli rallentando il più possibile il movimento e stando in ascolto di quello che emerge.

Oggi vi proporrò tre esercizi che si fanno rimando fermi sul posto e con la stessa musica. Iniziamo quindi a darvi indicazione sulla postura da tenere: i piedi sono leggermente divaricati, tanto quanto i fianchi, il corpo tutto rilassato, anche il viso (bocca leggermente aperta). Gli occhi possono rimanere aperti o chiusi, in questa seconda possibilità si intensifica la percezione, quindi scegliete voi.

Il primo esercizio ha come obiettivo quello di liberare le tensioni che si accumulano sulle spalle, questa parte del corpo porta il peso delle ansie e preoccupazioni, con il risultato spesso di sentire come se si avesse un continuo zainetto che pesa. L’esercizio consiste nell’ alzare, lentamente, le spalle come per toccare le orecchie e dolcemente farle ruotare in dietro.

Il secondo esercizio, ha come obiettivo quello di liberare la mente e far rilassare i muscoli del collo, e del viso. Rimanendo sempre fermi e con il corpo rilassato, si ruota dolcemente e lentamente la testa sempre dalla stessa parte. Questo esercizio deve essere fatto con attenzione, non è necessario andare troppo in dietro con la testa per non schiacciare i nervi cervicali, l’importante è stare nel piacere, se sentite qualche fastidio interrompete.

Il terzo esercizio coinvolge il petto e le braccia. Portate le braccia al petto e, lentamente apritele e richiudetele, creando una pulsazione, una danza lenta di apertura e chiusura. Percepite come a ogni apertura il cuore si espande, entrate in contatto con il vostro cuore per riuscire ad andare oltre alle difficoltà che a volte fanno dimenticare le cose importanti della vita che sono l’affetto e l’amore che si può donare in ogni momento, ma anche percepite quanto amore avete intorno. E quando si chiudono le braccia, portate queste sensazioni di bene dentro di voi. L’esercizio ha come obiettivo di stimolare la capacità di dare e ricevere. Nel dare si ha bisogno di percepire ciò che si dona e nel ricevere si trova il nutrimento necessario per ricaricare la propria capacità di amore.

Come anticipatovi all’inizio la musica per tutti e tre gli esercizi sarà la stessa, vi invito a fare ogni esercizio più volte ma anche di scegliere voi la modalità di passare da un esercizio all’altro, e quando la musica finisce di rimanere qualche attimo in ascolto del vostro corpo.

Dolcemente vi saluto!

Stefania Borgonovo, operatrice di Biodanza

Il Centro Maia consiglia…biodanza!

Standard

BIODANZA

Ciao a tutti e bentornati al nostro appuntamento biodanzante.

Per oggi ho deciso di portarvi nel favoloso mondo degli animali. Stiamo vedendo scene stupende dove gli animali indisturbati dagli esseri umani si stanno riappropriando dei territori che sono normalmente di nostro appannaggio, esempio i delfini nella laguna di Venezia.

E allora vi invito ad entrare in questo mondo, di diventare animali !!!! Ogni essere umano è un meraviglioso “contenitore” di un tutto, dentro ognuno di noi abbiamo tutte le emozioni e sensazioni che possiamo richiamare come desideriamo e allora andiamo a vedere come ogni animale ha la sua caratteristica. Oggi ne incontreremo due e, il mio consiglio è di entrare in sintonia con questa creatura e “sentire” e “manifestare” la sua peculiarità.

Il primo animale che vedremo è uno molto grande e pesante ….. l’avete indovinato? È l’ELEFANTE. Questo animale si muove lentamente e con passo imponente… Arriverà una musica che vi porterà nel giusto ritmo … il passo si fa più calmo, pesante e compare anche una proboscide (un braccio davanti al naso) e una piccola coda (utilizzare l’altro braccio)… Con l’andare della musica gli elefanti possono anche unirsi, proboscide con la coda di chi si ha davanti.

Secondo animale che vi propongo è … la scimmietta …. Che caratteristica ha questo animale? Si muove in maniera buffa, si gratta ovunque, va a spidocchiare i compagni … vi invito quindi a fare lo stesso!!! Muovete il bacino e tutto il corpo, divertitevi, non abbiate paura di essere ridicoli … questo è anche l’obiettivo di questo esercizio, uscire dagli stereotipi e … concedersi di divertirsi insieme !!!

 

Buon divertimento!

Stefania Borgonovo, operatrice di Biodanza

 

Il Centro Maia consiglia…biodanza!

Standard

Buongiorno a tutti, e benvenuti al secondo incontro di biodanza.

Oggi ho pensato di proporvi un gioco che i bambini conoscono e che li ha sempre fatti molto divertire. Invito quindi mamme e papà a diventare piccoli, contattare il proprio bambino interiore, che è sempre presente in ognuno, e permettersi di non pensare a preoccupazioni e doveri, ma di concedersi un momento di divertimento puro insieme ai propri figli.

Ma andiamo a presentare il gioco: LE BELLE STATUINE.

Abbiamo bisogno:

– di una persona che rimane vicino alla musica perché dovrà a volte interromperla e riprenderla dopo pochi secondi,

– partecipanti all’ attività (da uno in poi….)

Il gioco probabilmente lo conoscete già, ma ve lo spiego brevemente. Quando Inizia la musica tutti iniziano a muoversi come desiderano … fino a quando non sentono un interruzione (la musica si ferma) e chi sta danzando si deve fermare e rimanere il più possibile immobile nell’ ultima posizione avuta prima dello stop fino a quando la canzone non riprende.

Chi si occupa della musica, dovrà ogni tanto stopparla per qualche secondo e poi farla continuare. Può inoltre decidere se far muovere da soli o a due i partecipanti. Se si sceglie di proporre la danza a due, significa che si dovrà danzare tenuti per mano. In questo caso, quando la musica si interrompe, i due partecipanti dovranno fermarsi sempre tenuti per mano.

Bene allora … possiamo iniziare e…. buon divertimento!!!

Stefania Borgonovo, operatrice di Biodanza

Il Centro Maia consiglia…Biodanza!

Standard

Ciao a tutti, sono Stefania, operatrice di biodanza e anche io voglio dare il mio supporto in questo momento difficile dove le famiglie sono chiuse in casa un po’ costrette, minate nella propria libertà di movimento. Costrette a stare in casa con la propria famiglia, con tutte le difficoltà che una convivenza prolungata può portare. Tanti si sono prodigati, in questi giorni su un argomento molto importante per la nostra salute, cioè quello di proporre tecniche per permettere al nostro fisico di aumentare le difese immunitarie. Anche biodanza ha trattato questo delicato argomento e grazie alle neuroscienze si sono fatte grandi scoperte. Biodanza è un sistema di integrazione umana, integrazione con sé stessi, con gli altri e con tutto ciò che ci circonda. Si occupa di tornare in contatto con il proprio corpo, percepire come ogni movimento influisce sul proprio essere a livello fisico ed emotivo. Questo processo intende stimolare emozioni positive che permettono la secrezione di specifici neurotrasmettitori che aumentano il nostro benessere psicofisico e il conseguente sistema immunitario. Per fare ciò biodanza stimola il contatto con la vita, un contatto di gioia dove sentirsi liberi di esprimersi . Una libertà che si manifesta, nella “danza” intesa come movimento, ognuno il suo, non è necessario il saper danzare, il ritmo è già dentro di noi.

Vi invio quindi una musica su cui ognuno può liberare il suo movimento, entrando in connessione con il piacere di sentire il proprio corpo in movimento e stimolare sensazioni che permettono di scoprire la libertà interiore che ognuno ha in sé. Io credo che tutti noi abbiamo sperimentato la forza dello stare bene, quando ci siamo innamorati nessuno si è mai ammalato e l’agire era allegro, sicuro, vi invito a percepire questo momento come un’opportunità di ri-innamorarvi della vostra vita e del vostro corpo.

La proposta che vi faccio, possibile per tutta la famiglia, piccoli e grandi, è quella di prendervi del tempo per poter “danzare” insieme, ognuno come desidera. Vi chiedo di uscire dallo stereotipo del bel movimento ma di lasciare che il corpo si esprima come meglio crede, andando anche a scoprire nuovi movimenti, senza giudicare o giudicarsi

Ogni settimana vi proporrò un nuovo esercizio da fare insieme qualcuno indicato soprattutto per i bimbi dove anche i genitori possono divertirsi!

Stefania Borgonovo, operatrice di Biodanza

 

 

Biodanza dai 4 anni

Standard

Sabato 25 gennaio 2020

ore 15.30

Biodanza

bambini dai 4 anni

Conduce: Stefania Borgonovo, operatrice di Biodanza.

L’incontro si terrà presso i locali del Centro Perinatale Maia, in via Fratelli Bandiera n.17, Arona.

E’ necessaria la prenotazione inviando una mail a centroperinatalemaia@gmail.com oppure un sms al numero 392.5694549.

Visualizza immagine di origine

BUONI REGALO 2019-2020

Standard

🎅💌⛄🎄❄🎁

A Natale regala ad un bambino un dono originale!

natale-bambini.jpg

Il Centro Maia vi propone Buoni Regalo A PARTIRE DA 10€ per un “Laboratorio del Sabato o un ciclo di incontri” per mettere sotto l’albero non l’ennesimo oggetto, ma un’esperienza speciale!

Per info: centroperinatalemaia@gmail.com  –  392.5694549.

image.png

Per tutte le attività, laboratori e corsi è necessaria la prenotazione inviando una mail a centroperinatalemaia@gmail.com oppure un sms al numero 392.5694549