“MI RACCONTI UNA FIABA?”
La fiaba come strumento di crescita personale e di relazione con il bambino.

Il corso si rivolge a tutti coloro i quali, per motivi diversi, sono incuriositi dal mondo fantastico e simbolico delle fiabe. Consta di 5 incontri durante i quali i partecipanti saranno accompagnati in un viaggio speciale nel mondo della fantasia attraverso le diverse esperienze artistico-creative condotte dai professionisti che di volta in volta si susseguiranno nella conduzione delle serate.
Di seguito riportiamo il programma dettagliato.


images 2

PRIMO INCONTRO: “La fiaba ed i suoi simboli” Durante il primo incontro scopriremo che cos’è una fiaba e che cosa la rende differente dagli altri racconti, ci soffermeremo sul valore simbolico di alcuni temi ed immagini ricorrenti, ascolteremo e leggeremo testi originali di alcune fiabe appartenenti alla tradizione popolare.
Conduce: Laura Carbonati (Psicologa)


 


 

leggere-le-fiabe-dei-fratelli-grimm-oggi-L-jLreX0.jpegSECONDO INCONTRO: “I simboli diventano immagini. Percorso di libera espressività sul tema della fiaba”
L’incontro si pone l’obiettivo di approfondire gli spunti simbolici delle fiabe tramite il processo creativo e l’elaborazione grafica. L’attività può essere utile come esperienza di crescita personale e come modo per riavvicinarsi al canale dell’espressione artistica, fondamentale nei bambini, per riflettere su come sia
utile per i più piccoli entrare in contatto con il mondo delle fiabe e la loro rielaborazione. Scopriremo come anche la narrazione unita alla libera espressività possa concorrere ad un sano sviluppo emotivo di grandi e piccini.
Conduce: Giulia Angiulli (Arteterapeuta)



imagesTERZO INCONTRO: “C’era una volta…creiamo la nostra fiaba”
Elementi essenziali all’interno di un processo di Drammaterapia sono il ruolo e la storia. Attraverso uno dei metodi che questa disciplina utilizza per inventare narrazioni, andremo alla scoperta di nuove avventure e nuovi ruoli; partendo dal “C’era una volta…”, daremo vita ai nostri personaggi.
Conduce: Arianna Rolandi (Attrice e insegnante teatrale)



index

QUARTO INCONTRO: “Suoni per narrare: Percorso sonoro-espressivo attraverso la fiaba”.
Quando si parla di narrazione viene spontaneo pensare al linguaggio verbale; tuttavia si può narrare, si può raccontare, si può parlare anche senza parole. Il suono e la musica ci consentono di dare espressione di noi e far sì che tale narrazione possa diventare esperienza condivisa. L’incontro attraverso l’ascolto di musiche e la libera improvvisazione offre l’occasione di imparare a valorizzare l’elemento sonoro musicale nelle relazioni, scoprire nuove dimensioni di sé e dell’altro che è con me, valorizzare e ampliare le proprie risorse, offrire uno spazio di creatività e bellezza.
Conduce: Elisa Mazzella (Pedagogista, Musicoterapista)



QUINTO INCONTRO: “Danzar fiabando”
Biodanza ha come obiettivo quello di stimolare l’espressione del proprio Potenziale naniGenetico e l’integrazione con sé stessi, con gli altri, e con tutto ciò che ci circonda. I meccanismi di azione sono la musica, il movimento, il gruppo e esercizi specifici. Inserire la proposta di Biodanza in un percorso che riguarda la narrazione ha come obiettivo quello di “entrare nella fiaba” andando a percepire gli aspetti positivi e “nutrienti per la crescita” che il racconto ci vuole insegnare. Questi aspetti possono essere la scoperta della propria vitalità e forza, della propria creatività, della capacità affettiva, delle proprie risorse e ricchezze.
Conduce: Stefania Borgonovo (Operatrice di Biodanza)



 

Al raggiungimento di un numero minimo di iscrizioni si decideranno le date degli incontri.

Per partecipare al percorso non è necessario possedere competenze artistico-musicali specifiche.

Ai partecipanti professionisti che ne faranno richiesta verrà consegnato un attestato di partecipazione.
Costi:

  • Tessera associativa: € 10,00 per i genitori.
    € 40,00 per i professionisti. (Per coloro i quali non ne fossero già in possesso).
  • Corso: € 110,00.

 


corso-fiaba

 

Annunci